Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Centro:
Poesie
Andrea Gibellini

Idillio


Al mattino 
sul terrazzo luccicato dal sole
sulla ringhiera nera bagnata 
dall'acqua 
hanno costruito la tana-rifugio. 
L'ho scoperto casualmente rimuovendo
le merde secche, rarefatte del cane
che alla notte dal caldo ha preferito
farla in balcone al fresco del sole 
tiepido di molte lune. 
Nei giorni d'estate 
le vespe
quando il caldo colora 
a calce ogni cosa,
impazziscono, sentono il nemico.
Di notte, invece, assonnate
sostano timorose nei buchi
di terracotta e temono il
freddo: d'inverno spariscono
lasciando intatta la casa. 
Formiche e insetti fanno rumore,
argentini silenzi sospesi di paura 
e di niente,
e per loro non provo
nessuna pietà. Le punte dei rami
come aghi incidono l'aria e oggi mi sono
sempre più nemiche. Ho in mano 
un prodotto che può sterminarle
risucchiandole finalmente 
in un eterno vuoto di veleno.
Non disturbano si muovono con 
velocità ma non
entrano non mettono
in subbuglio i miei occhi che
guardano sempre con impazienza la natura.

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION