Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Centro:
Poesie
Andrea Gibellini

Nel parco di un luogo in rovina

Ma piove


l’abbandono nel silenzio e nello sdegno,
lo sfavillìo di una giornata assorta
nei suoi momenti di primavera.
                                                                             Inattese
rispuntano le gemme dall’antico sanatorio in disuso
dove la meridiana segnava l’ora con l’ombra
e i cartigli stravolti
indicavano una scena vissuta e ripetuta.


- C’è un paesaggio orlato di pini che si dispiegano
lungo la curva d’un viale, un cancello rimasto semiaperto
disfiora un’aiuola, una quiete tra l’inganno e la gioia,
(il dimenticare nel fastidio di essere per sempre 
                                                              dimenticati)
in un giorno fresco, qualunque, di settembre.


L’immagine sfatta, che ammonisce, ancora per sé viva
di chi esclude il desiderio
amando l’amicizia delle cose ferite.


La cecità – e il silenzio azzurro non più vero,
la più sconvolta, insonne, immobile paura.






Nota: Il “sanatorio” è Lombroso, manicomio di Reggio Emilia dove fu rinchiuso per alcuni anni il pittore Antonio Ligabue. Di fianco a questo antico manicomio – oramai completamente in rovina – ne sorge uno nuovo.

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION