Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Centro:
Poesie
Andrea Gibellini

Ricci trebbiatrici e altro


Le macchine grandi dal rosso fosforescente
nel sole di giugno scavano nel fieno già mosso da languori
preautunnali e trebbiano componendo 
una musica sopravvissuta. Quello è il luogo
della vacanza, sopra tutto, dentro a tutto,


oggi hanno ripreso a spingere fra le spighe alte nel cielo
il centripeto moto accusativo dove ogni cosa rinasce dal taglio.
La mattina poi il pomeriggio e non per il sole


porta fastidio negli occhi alla vista della natura soleggiata
perché i ricci sono stati dilaniati sulla strada, l'asfalto ha
rappreso la fuga, ne ho osservati almeno quattro o cinque
già finiti nella esasperata e lenta zampettata che


non é servita a nulla a ripararsi a tendere il più possibile 
il castello interno di pelle e guscio d'ossa schiacciato.


Prima pareva una coincidenza sostenuta dal caldo dell'asfalto


dove l'autostrada si congiunge a statali che respirano la polvere
estromessa dalla pianura indolente: è stata una precipitosa
fuga non proprio in massa ma individuale ognuno ribaltava


il corpo in direzione contraria dopo i campi e le case 
dove si intravedono altri campi e nature.

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION