Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Nordovest:
Poesie
Beppe Mariano

Meteco d'Europa

Quando sprofondi sui biliardini del
bar, la tua giovinezza corsara
sfregia dopo ogni eccidio
l’ora ultima, o la prima dell’oblio.
Ultima cena da celebrare in
mortalità di carne.
Anche noi abbiamo subìto le
bestemmie nei fianchi,
l’oltraggio ben oltre il previsto.


Ma chi oserà essere
per te quel fioco Cristo, già presago?
E quali saranno i discepoli
ad attorniarti, indossando gli
smessi vestiti d'altri.
Sei inconsapevole,
vai mostrando la stessa faccia
tribale sia per la santità
che per la dannazione.
Eppure serbi in te tanta
innocenza da poter piangere
per una mela negata.


Drogata urgenza a spingerti tra breve
al compimento della notte: l’azzardo
d’una macchina veloce
troppo e di qualche preda  facile in
alloggi di periferia,
già pregustando al ritorno la festosa
suddivisione del bottino
nello stesso bar, sempre disponibile,
come un’amante che si
possa tradire senza perderla.


Ottuso è il vetro
e deformato in cui ti specchi senza
scorgervi alcun significato.
Anche tu, come noi tutti,
stai trapassando (verso dove? fino
a quando?) in un informe
ribollente di vite
perse e riavute, prima che cruento
si avventi il cambiamento.

(1994)

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION