Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Centro:

Lamberto Donegà

Foto di

L’ itinerario poetico di Lamberto Donegà  nasce una buia sera
d’ inverno  presso una storica casa nel centro di Ferrara , “Casa Stella dell’assassino”.
Alle nove in punto arrivò Eugenio Montale con un ricco carteggio di testi da leggere , tutti autografi , scritti  con una grafia ordinata.
Il messaggio di Eugenio Montale era chiaro: non è sufficiente sentire il mondo, affrontarlo con talento e stile, occorre afferrare e comunicare la imprevedibilità di quanto ci circonda.
In questo senso Lamberto Donegà nel suo cammino poetico ha individuato nella parola di alcuni grandi poeti ( Mallarmè, Montale, Sereni) una bussola orientatrice  per ascoltare e comunicare le voci del passato e quelle del presente.
Nel 1970 la prima pubblicazione “Domanda” è un arabesco di riflessioni amare sul conflitto generazionale, il duro scontro tra padri e figli.
Nel 1976  ne “ Il sollievo del sole“ appare la città di Ferrara in forma bassaniana con  i luoghi di un amore visivo struggente e leale.
Nel 1980 fonda e dirige Poeticamente con la pubblicazione di un numero zero, simile a un foglio di messaggi poetici del poeta bolognese Roberto Roversi .
La rivista viene diffusa in una rete di piccole  librerie militanti e proseguirà in forma incalzante con vari rivoli di iniziative editoriali.
Poeticamente dedicherà dei numeri monografici a Selim Tietto , Alberto Bertoni , Carlo Villa , Roberto Guerra, Claudio Strano.
Poeticamente manterrà al proprio interno una vivacità  intellettuale attraverso uno stretto legame con  riviste pubblicate negli anni ottanta : i riferimenti saranno Anterem  e Niebo .
Nel  1987 Lamberto Donegà  ha scritto curandone la pubblicazione  un saggio su Dino  Campana.
Nel 1990  si ha  la chiusura della  rivista Poeticamente.
Nello stesso anno Lamberto Donegà ha curato la messa in scena  teatrale dei  “ Canti Orfici  “ di  Dino  Campana a Castelmassa (Rovigo) e de “ I fiori del male “ di  Charles Baudelaire presso  la Sala Polivalente di Ferrara.  
Nel 1991 ha partecipato al  Marché de la Poésie a Parigi .
Nel 2007  pubblica  il libro di poesie “ La farfalla impaziente”.
Sono testi che attraversano  il fluttuante fondale quotidiano dei rapporti umani intrisi di ipocrisia , paura, solitudine, dolore, in uno scenario di assenza di pietà e dolorosa fobia d’ abbandono.
Nel  2009  esce la raccolta poetica “ L’ orlo invisibile dei versi” che contiene schegge di  particelle di ricordi e visionari desideri  per il futuro.
Nel 2010  pubblica “Conversando fino a tarda ora”. Poesie
Nel 2014  pubblica  “La lisière invisible des vers “. Poesie in francese.
Lamberto Donegà  ha tradotto testi di: Bertolt  Brecht, Rainer Maria Rilke , René Char.

Dal 1980   partecipa alle iniziative pubbliche  dedicate allo psicoanalista  JACQUES  LACAN .
Attualmente Lamberto  Donegà   è insegnate presso una scuola secondaria superiore nel settore giuridico  e per  allievi diversamente abili.

Poesie
(nelle finzioni evapora la verità)
(i ragazzi s'abbandonano alla vita)
(orlavano sulle rocce le stagioni)
(la necessità è uscire dal silenzio)
(in uno spazio temporaneo)
(alla fine ti inseguo Narciso)
(oltre la notte non hai forbici per tagliare)
(non è ancora possibile Narciso)
(non parlare ai ricordi)
(cosa chiedere oltre alle paure sconosciute?)
PDF
Lamberto Donegà - poesie
Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION