Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Centro:

Paolo Febbraro

Foto di

Paolo Febbraro, nato a Roma nel 1965, è poeta e saggista. Lavora come insegnante nelle scuole medie superiori. Esordisce con la silloge Disse la voce, compresa nel volume collettivo Poesia contemporanea. Quarto quaderno italiano, a cura di Franco Buffoni (Guerini e associati 1993). Il volume di versi Il secondo fine (Marcos y Marcos 1999) si aggiudica il premio Mondello per l’Opera prima. Seguono l’operetta mista di versi e prosa Il Diario di Kaspar Hauser (L’Obliquo 2003), Il bene materiale (Scheiwiller 2008) e la plaquette Deposizione (Lietocolle 2010), che anticipa in parte il nuovo libro poetico Fuori per l’inverno (Nottetempo 2014). Suoi versi sono stati tradotti in inglese, francese e spagnolo.
Come saggista, ha curato la raccolta dei Poeti italiani della «Voce» (Marcos y Marcos 1998) e un’ampia antologia della Critica militante (Istituto Poligrafico dello Stato 2001). È stato redattore (dal 1995) e poi curatore (dal 2006) dell’Annuario critico di Poesia fondato da Giorgio Manacorda, il cui ultimo volume è uscito nel 2012. Ha pubblicato le monografie La tradizione di Palazzeschi (Gaffi 2007), Saba, Umberto (Gaffi 2008) e Primo Levi e i totem della poesia (Zona Franca 2013). L’opera saggistica più rilevante è tuttavia L’idiota. Una storia letteraria (Le Lettere 2011), un percorso critico che individua la figura dell’estraneo in diversi capolavori della tradizione occidentale. Sempre nel 2011 ha pubblicato il breve e-book Perché leggere la poesia a scuola (Garamond). È prevista per il gennaio 2015 la pubblicazione presso Fazi del volume intitolato Solchi nella Storia. Leggere Seamus Heaney.
A lungo collaboratore del «Manifesto», si occupa di poesia sulla «Domenica» del «Sole 24 ore».

Poesie
(disse la voce)
(non vi saranno altre voci)
(e all'ultima porta)
(buongiorno, mi dia tre etti)
(prova a dormire)
(le giovani donne soffrono)
I tempi morti
Molto di marzo
(ti prego, luccio, non abboccare)
L’ insonne
I classici
PDF
Paolo Febbraro - poesie
Paolo Febbraro - bibliografia
Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION