Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Centro:
Poesie
Chiara Bazzani

Commiato

"Ciao - Chiara", così mi dicevi.
Era un addio?
Forse uno dei tanti addii
che restava con te,
quando mi accompagnavi,
per lasciarmi andare
nelle mie partenze.
Ti ricordo,
mentre mi allontanavo,
lì, in piedi,
a seguirmi
ancora un poco,
col tuo sguardo di padre;
un poco ancora
come una lenta carezza,
per rubare al tempo
qualche altro istante,
e sottrarre distanza
allo spazio
che si allargava
tra noi.

"Ciao - Chiara", così mi dicevi.
Una nota mesta,
d'inesorabile addio,
affiorava argentea
in quella pausa
che spezzava, esitando,
la tua voce;
un silenzio
intromesso tra il saluto,
che restava sospeso,
e il mio nome,
che, nel chiamarmi,
già  evocava
l'imminente
separazione.
Quanti pensieri muti,
in quell'attimo!

Io me ne andavo,
o forse scappavo
ogni volta
da te, da voi,
da tutto,
dal mio continuo
sentirmi inadeguata,
che non trovava casa,
e non si progettava
se non nella fantasia,
che restava sempre
al di qua o al di là
della vita.
Ma tu lo sapevi,
e forse per questo
esitavi.

In questo mio andare,
inconsapevole,
come se fosse stato
sempre possibile un ritorno,
un giorno
ho perso per sempre il tuo saluto.
Quel giorno io non ero lì,
per accompagnare te
nella tua ultima partenza,
solitaria.
Quel giorno non ero pronta,
e per lungo tempo
ho lasciato inevaso
quel commiato,
che ora ti posso restituire
compiuto.


(da Come posso dirti, Colombini Editore)

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION