Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Centro:
Poesie
Elisabetta Destasio

Scoglio nudo

                                 Ricordo di Cala Piccola 


Nuda e cruda roccia nera.
Fianchi scuri, da mattino a sera.


Batti e ribatti d'onda,
ma non ti smussi
e di muschi verdi e turgidi che a te s'avvinghiano.


D'un sole che ora mi cuoce, brucia, dilata.
Su te sdraiata e dall'acqua nutrita
e di sale e schiuma essiccata.


Lungo la scoscesa parete e a me di fronte,
fracasso di ginestre a picco, a pioggia
fino a gettarsi in mare.


Dell'odore mi nutro.
Del rumore che fai mi riempio le orecchie.
Dei frutti asserragliati e di odore di cedro 
e d'oleandro mi vesto.


Vivrò in quest'insenatura.
Come una fonte, una bocca.
Qui, nell'incavo del mondo,
mai assopito, mai d'amore mancato.






Tratto dalla raccolta "Sogno d'acciaio" Annales Edizioni, 2014

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION