Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Centro:
Poesie
Enrico Trebbi

L’incertezza del volo


Mi sento, in queste giornate ventose d’aprile,
come fossi in un aeroplanino di carta, lanciato
controcorrente dalla mano di un bimbo che
festante lo guarda ondeggiare, preso
dai vortici e cali di pressione e vuoti dell’aria
e vorrei gridare che sono io, quassù,
abbagliato di luce, senza comandi, a sperare
che le ali siano forti abbastanza e la brezza
sostenga il mio volo, ma ho pur sempre paura:
gli aeroplani di carta, si sa, sono mezzi
poco sicuri, ci vuole coraggio e passione
per salirci sopra e lasciarsi portare. Ci vuole 
fortuna per non impigliarsi tra i rami
e volare il tempo che basta a spendere
la voglia di esplorare, la grazia degli sguardi
sorpresi. A volte vorrei nascondermi dentro
uno stormo e avere altri intorno che, non
soffrendo il mal d’aria, osservano fiduciosi e
sgomenti l’orizzonte che lontano lontano si annera 
ed è una promessa d’imminente burrasca. Meglio 
allora il verde del prato che, prima della pioggia,
accolga la fine del sogno, di questo terrore,
meglio le braccia che mi scaldano a sera, il
dubbio infinito che per un attimo tace.




26 aprile 2012

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION