Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Centro:
Poesie
Eugenio Vitali

La terra


Gli uomini devono morire solo
dove li porta a vivere la loro morte.
Rimane città comune la terra
per i nostri occhi appena di vinaccia
nella offerta di passare parola
dove la ruggine per costruire l’uomo 
ha fatto il fiore.
C’è del vuoto davanti al futuro
se non ampliamo prima il passato,
noi che abbiamo visto il gabbiano
nel cielo bruciare
dove il ferro si ispira
e il bimbo tenere ad aquilone la guerra.
Nelle nostre mani è tutto l’orrore
di questa foresta,
nel nostro principio che già l’alba ci turba.
La vera crescita si arresta
dove le ore
si incontrano a combattersi,
e ci troviamo vecchi per doverci
costruire di nuovo nel giorno.
Ai rami degli alberi d’estate
metteremo verde toupet
perché alla morte
non ritorni la nostra vittoria.






(da “Concerto Atomico”, Cappelli, 1984)

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION