Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Centro:
Poesie
Eva Laudace

Punta Turchino

Non volevo più credere
alla nascita segreta delle cose
ma farmi madre
sentirmi pancia
                         partorirti
richiamare a battesimo la luce del Turchino
sciogliere i capelli al trabocco
sostenerti
nel mio tempo non tempo
variabile femminile
amore indisponibile
per questo eterno
cantilena dolce di bambina.

Volevo metterti tra le albicocche
schiacciarti un poco la testa sui rami
o più forte la bocca
su una fetta di pane
raffermo mangiarti
insieme ai cannolicchi
darti la nuca e i nascondigli tutti mancare
la notte dei falò.
E altro volevo
molto altro
non volevo altro volevo
abitare nella casetta sul mare.

Di me non si dica che ero bella e di buon cuore
si dica solo che avevo il coraggio.


Seguono inediti da Lover - finalista Premio Rimini 2014

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION