Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Nordovest:
Poesie
Fabio Scotto

Teoria del rapace


È
e ogni dirne è vano
S’adagia sulla mano e te la piaga
scrivendoci il suo nome con gli artigli
Sono figli a ogni parola
ed è già altrove
la voce che abitava la tua voce
verso vite nuove, emerse dalla notte della gola
Il vento vorace le disperde nella scia


I suoi stracci sono l’oro
la sua carne arde di vita vera
Ama l’odore della terra, non l’argenteria
Fa la guerra all’apparenza
dà del tu al vuoto
ingoia rospi, vermi, farfalle
devasta l’erba


Dolce violenza (e non è scienza)
ma il passo che s’inventa la sua via
corpo a corpo dei sensi con la lingua
nel nero della neve, poesia
per poco che sia
Poetare è non sapere
– seguire il sangue, la corrente – essere,
vivo tra i morti il tempo di un istante,
il solo niente che non mente




Da: © La Grecia è morta e altre poesie, pref. di Alberto Bertoni, Passigli Poesia, Firenze 2013, p. 61.

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION