Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Nordovest:
Poesie
Gabriela Fantato

Frantumi

I.
C'è un secco qui che taglia
ogni baia, ogni insenatura.
Le pietre si alzano a picco, cupole
di un santuario gettato al sole.
Vorrei sapermi inginocchiare
e pregare, vorrei un padre
per questi anni spezzati alla caviglia.

C'è una terra dura qui, distese di calcare
e granito, scogli senza pudore
- il dolore resta ruga di una roccia -
lascio che il vento intagli il mio corpo.
Sarò docile al blu come queste case
pazienti al vento che inventa la giovinezza
e chiama già qui la loro fine
mentre le guardo.
Lontano le stelle fissano
certe del disegno.

Da  Codice terrestre,  La Vita Felice, 2008, Milano
pref.di Milo De Angelis

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION