Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Nordest:
Poesie
Gian Mario Villalta

Revoltà


X


Vien scuro drento i veri, n’aqua lenta.
Vien scuro te le man, el porta un fredo
che no l’è de la tera, un scuro che ’l ne sprofonda te la cova del mondo: là fora i sarà ’ndài soto - tut el paese, soto un lago de scuro
e na stropa de scuro tra ’l sangue che ’l vien
al cuor e ’l sangue che ’l va
la divide la casa dal vodo:
de qua na montana de scuro,
e l’è ’ndà soto romai la luna e mesi e intiere staiòn: sta su el let, la scala, la cusina
co la so luse amara.
Sta a gala el lavoro, la strada
che ne liga e la sitimana
de ferie su la spiàia del gnent.
Altro, l’è tut là soto, te ’lscuro,
tut el futuro – che ’l va!
(Proprio mi
a dirlo - che no ò lassà ’ndàr nissùn,
gnanca i morti
te la so mort - no so tégner nissùn,
mi, strent, come scuro tel scuro).




Da Vanità della mente

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION