Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Centro:
Poesie
Gianfranco Lauretano

Quindici Dicembre


I
Quando siamo arrivati la nonna
era già addormentata. Già bianca 
come la sposa di un marito
finalmente fedele, già terribile.
Allora l'ospedale è diventato
un grembo e tutti eravamo più terra
più acqua, più pulsazione.


Ma vederla lì... come un muro
non ci avrebbe più parlato più
sorriso col suo splendido sorriso
di madre. Mai più. Un'offesa
un pugno il suo non-sguardo
quell'insopportabile non-saluto.


II
Il nonno morì nel '40 in Albania
e lei che aveva 32 anni
non si è più risposata
rimanendo sola con le tre figlie.
Stasera si rivedono. Dopo 49 anni
si rivedono. Cosa si staranno dicendo?
Riusciranno a parlare? Ci sarà bisogno?
E cosa penserà la nonna, adesso
che vede tutto? Peneranno per noi
per tanta idiozia? Si terranno
abbracciati, per recuperare?


Questa poesia chiede per lei
quella pace. E che la chieda sempre
ogni volta che qualcuno la leggerà
con la stessa origine del mio dolore.




(da Preghiera nel corpo)

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION