Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Centro:
Traduzioni
Giovanni Previdi

Mentina


Avete una mentina per piacere? 
È già il terzo, dio mi stramaledica, 
che non vuole parlarmi. 
Si ferma, mi guarda, 
fa per dire qualcosa, 
tira dritto. 
Io lo so il perché, 
è la cipolla di ieri sera, 
senti come lavora, 
non va né su né giù, 
mi sta qui in mezzo come il giovedì, 
ma che spettacolo, fina, fina, 
dei bei capelli biondi, un profumo, 
dentro al tonno e i borlotti, 
che diceva: «mangiami!» 
Avete una mentina per piacere? 
O forse no, è la mia faccia 
che è già caduta da un pezzo.

Giovanni Previdi
Mentìna


’Gh i-v na mentìna par piazér? 
’L è za ’l tèrs, diu ’l ma stramaladìsa, 
k’an al völ minga parlàram. 
Al ’s férma, al ma guarda, 
al fa par dir quèl, 
al tira drit. 
Mi ’l sò ’l parkè, 
l’è la sióla ’d iér sira, 
sént cum la laóra, 
la ’n va nè sü nè zó, 
la ma sta ki in mès acmè ’l giuedì, 
ma ke spetàcul, fina, fina, 
di bèi cavèi biónt, un parfüm, 
dentr ind al tón e i burlòt, 
k’la dzéa: «màgnam!» 
’Gh i-v na mentìna par piazér? 
O forse no, l’è la mè facia 
k’l’è za cascàda da ’n pès.




Due fettine di salame, poesie
(Quodlibet – Compagnia Extra, 2013)

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION