Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Centro:
Poesie
Guido Mattia Gallerani

( Terzo genere )

Inviati dal tuo umano
richiamo altri animali in mezzo ai fiori
sotto la finestra si radunano alla cella
dormitorio d’oltremare. La mia lingua
non è a comando. Forse è la tua nuova
musica di consolazione da quella di un dio
francescano che le sue creature convoglia
a un’elemosina bestiale. Sbagliate
cristiano bersaglio – È solo vento
che guasta il senno alle bestie
tra il fogliame – mi dico – e sbriciolo
risposte in terra a un branco
che non chiede solo pane:
ecco l’ultimo non disperso tuo bagaglio
in questa notte di canto lontano
e in cui per la mia fame di te
di me si fa sbrano.
 
*
 
C’è una fotografia di Doisneau che non ritrae un bacio, ma un ragazzo
che sussurra qualcosa a una ragazza: lui tende la mano al fianco di lei
e la sorregge in cima al parapetto in un abito anni ’60. Dandoci le spalle
come soli prolungano il nostro occhio verso la lucida trasparenza
che rimbalza sui tetti e sull’acqua della Senna solo per ritornare a lui
che le racconta il suo segreto come nella réclame di un film romantico:
io tendo all’orecchio guardando in mezzo tra chi guarda ed è guardato
come in Eckhart dove l’occhio per il quale si vede Dio è lo stesso da cui lui ci vede
e come in uno specchio mi riconosco nell’eco della sua bocca
che tiene stretta per le sole labbra la donna e la città.


Da Falsa partenza (Ladolfi, 2014)

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION