Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Nordest:
Poesie
Ida Vallerugo

Luna privata


Luna dei giorni miei, luna accecata
se la pietà è morta, perché la poesia?


“La pietà non è morta. Non muore la poesia”.


Sono stanca, luna, e anche tu sei stanca.


*
Luna sul volto di mia madre
che non vista canta sulla clivia a fantasia, un canto muto
a labbra chiuse il suo.   Tu guardala
come guardi dio che non visto canta.


Canta,  Eva. Tutte le donne in te prendono a cantare.


O madre che sulla clivia canti.


*
Luna di Ritsos a Makrònissos
luna del rifiuto, del suo sì alla vita, tu l’hai visto scrivere
i versi sulle ginocchia al tuo lume.
E c’erano le sbarre, i secondini e l’Egeo per lui mattutino.
Sfiora per me il suo volto, luna.


Ho bussato alla sua porta
con una rosa ma mi ha preceduto la morte.
Fra i turisti, al sole del Pireo, cercava qualcuno Omero.
Nella tunica ho infilato la rosa.


*
Luna di Ostia, chi uccide Pasolini?


Tu l’hai visto lieto e disperato scavare
accarezzando la zolla fiorita di una terra lontana, irreale.
Scavando, scavando, la febbre che sale.


Quiètiti frut. Ragazzo, riposa.    Tu designato


come da sé, sulle tue rive, la primula, la viola.


*
Luna sul volto di Federico
che non ha più una terra sua dove cercarti, luna.
Tu lo vedi, è sempre il bambino
che va avanti nel buio a stento come te sulle macerie nostre.


Poterlo stringere. Dire alla morte “È nostro”.


*
Luna Guevara tu l’hai visto a La Higuera.
Li hai visti i volti d’aria alla sua veglia.


Ora lui è il campesino che dopo aver cenato
                   esce a maggio a scuotere la mela.


Illumina la mano al ramo.
Illumina il ramo alla mano.


*
Luna Mandela
acqua di donna sul suo volto alle sbarre
tu che come lui splendi uguale per tutti
illumina, umana ancora, gli uccisi che prendono a camminare
dal fondo dei continenti.


Non splendere su una uguale sorte o la pietà si accechi.


*
Tu che come noi nel tuo vuoto vai.




(Da Stanza di confine, a cura di Anna De Simone, Prefazione di Pierluigi Cappello, Crocetti editore, Milano 2013)

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION