Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Nordest:
Poesie
Ida Vallerugo

Ma tu, perfetto fiore


Ira di vento e sono al muro.
          Portati il pensiero che mi sequestra
riportalo aria, desiderio o non sono.


E t’incrocio. Non ora, luna
non ora, e mi è più cara quella luce, lei sola nel buio.
Ma sei così limpida tu, serena.
Che vista sei, luna, ai rami d’inverno
e li rifletti su di me al muro e tutte si muovono su di me
queste forme e diverse sono da quelle.
Questa è un’ascella. Quello che là si fa, un profilo.
Quello un sentiero a un giardino improvviso.


Chi cammina, chi cammina in questo giardino
chi spezza i rami e si fa affanno il respiro?
         Ma tu, perfetto fiore, non farti subito trovare,
è tempo di vivere, di appendere un sole.


Sarà una pesca questo punto d’ombra
nel palmo della mano, la stessa pesca che tu a tavola
sollevi alla luce e la ruoti piano seguendo le sfumature
e sì, dici, aspirando il profumo
è sempre quella pesca, gettato nell’erba la guardavo
oscillare sul ramo alla luna di guerra.


E tu chi sei che impollini ombre?
Levati di torno.
E non dire andando non sono reali


                       ma cosa non è vero?


Né che tanto saremo, luna.




(Da Stanza di confine, a cura di Anna De Simone, Prefazione di Pierluigi Cappello, Crocetti editore, Milano 2013)

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION