Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Nordovest:
Poesie
Luca Mozzachiodi

In exitu


Lungo la strada che all’imbrunire langue
ferita dagli ultimi tiepidi raggi lo vidi,
camminava senza guardare e ogni tanto
incontrando una bocca tremula in preghiera
procedeva raccolto, ricordava io penso
di quando anche la sua perfezione si era
incrinata nel desiderio di pane e compagnia,
era angelo di terra, di quelli che stanno
in silenzio a scaldarsi alla fiamma dell’assenza,
di quelli che non ti dicono parola sognatore!
Procedeva per la via che perdevamo noi
parendo un poco più assorto e più lento 
mentre i mesi, i giorni si portava dietro
e tutte le altre rovine senza voltarsi mai.
Non come me, uomo di incroci, amante
dello specchio, con passo lieve e fatale
non si voltava mai e tutto era per lui, 
te lo segnai col dito ma tu, col mistico
peso che ti appartiene e ti rode le ossa
sulle spalle, gravata del tuo non saperti
nei molti tuoi nomi e tuoi sensi avanzavi
ansiosa di perdere il giorno e la meta.
Il mio braccio sì schiantò sul limitare
dell’ombra ingigantita all’occidente,
speravo di dormire, seduto chinai il capo 
a salutare la tua sottile corona di sole
contando i miei morti sul palmo della mano.




Da “Le strade di Gerico” (edito da Marco Serra Tarantola editore 2013)

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION