Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Nordovest:
Poesie
Luca Mozzachiodi

Prologo


Un dedalo di rocce spinte a mare
è il campo scelto: qui fecero 
il centro del mondo temendo 
di perdersi al barbaglio di aspra luce
nel mattino ignaro della sera 
amara quando l’asse non si vede
all’orizzonte, qui il segno della vita 
punteggiò i colli, poi il grappolo di case
si fece tentacolo giù fino alla riva
che dava all’altra riva dove simili
crescevano in sapienza e in fortezza
uomini temprati dalla fame.


Una, due, mille generazioni 
dispersero memoria e conoscenza, 
paura del solco scoperto sul volto 
dell’altro e della voce e della sorte simili 
per cui ora si va con gli occhi bassi
contando le pietre, lasciando i nomi
stringersi nel cuore alle cose;


ma qui ancora si può conoscere dal passo
sulla mulattiera l’andare del vicino
e diverso sibilare il vento tra gli olivi,
persino l’automobile, in corsa tra gli alberghi,
i bar, i ristoranti illuminati, scivola 
tra i riflessi della via senza ferire 
il segreto dello spazio, così barbarico, stringente 
d’edere e muri eterni, rituale.
Non è gente, si dice, che il caldo tormenti
e il freddo non li stringe quasi mai 
davanti al fuoco, salato è il vento 
che prende il contadino nel suo campo
quasi su un balcone, balcone per il vento
è questa terra che non sa luce che sia luce,
ma sempre è luce scabra di roccia, luce
che inazzura il sole alle finestre, luce
verde di olivi dove pare tutto torni


come allora ora che qui non è
più soltanto qui, da quel momento
nel fango che una piena si trascina 
se il vento soffia si potrà imparare
a morire e se sulle strade sassose 
c’è il nome di tutti e tutti i nomi 
puoi trovare incisi, storie, cose
dei morti e dei vivi, 
                                nel fango
prendere l’anima da tutti, 
da nessuna la vita.




Da “Le strade di Gerico” (edito da Marco Serra Tarantola editore 2013)

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION