Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Nordest:
Poesie
Marco Munaro

Venezia


È luce purissima d’azzurro levantino 
e mi racconti di chi ha giocato 
e  perso tutto per troppo amore 
della vita anche un palazzo sorridi


Ed ecco riemergere sul tuo volto giovane antiche ferite 
I secoli non sono successivi scorrono ancora  
dispersi nei campi della città nel sangue 
in qualche osteria come sopravvivenze di antichi dialetti familiari


d’improvviso mi chiedi dov’è il carcere femminile alla Giudecca 
e altro e tanto hai negli occhi tanto troppo hai questo infinito 
che si fa strada insieme al vaporetto in noi 
ci supera e ci invita così lieve


Quanti anni ha l’aria?
e i tuoi passi che si allontanano 
dalla stazione nel buio? 


È  la danza della mia fine?


No non per amore, come quando ero giovane, vorrei morire
ma salvandoti, ti dico a mente.
No non della mia buonamorte, mai.
  




Da Berenice (2014)

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION