Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Centro:
Poesie
Maria Luisa Vezzali

(da San Lazzaro)


Ciò che impedisce a una cosa 
di muoversi o di agire 
secondo l’inclinazione che le è propria 
si dice che ha o tiene questa cosa.




Se avessi avuto sorelle almeno il sangue si sarebbe diluito. Così sta tutto denso in questa vena rigida ostruita sclerosi di un destino, con la voce di lei nella gola e l’odore di lei nei capelli, immagini diffrante sovrapposte che vibrano ronzando nella scatola del video. Odore che spande: in superficie una nota di camomilla, più in fondo miasma d’oleandro. Voce che dice: perché non accogli questa cosa semplice? dna o demone che tu lo chiami, non c’è esorcismo, non puoi contare sul vortice cristallo del futuro, è già tutto qui frantumato ai miei piedi, sono piena luna, bambina assoluta, nube che ti copre gli occhi, non resistere, io non capisco le poesie... Ognuno ha una corsa, la mia l’ho sognata sotto l’acero rosso del patio.




Da Cartoline metafisiche (2014, inedito)

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION