Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Nordest:
Poesie
Marina Giovannelli

Oblio IV


percorro la sfrangiata linea tra memoria e oblio 
ad ogni passo che attraversi il tempo
e mi trovo a inventare un passato
che passato non è ma non vuole tornare
porte ad aprire dove impera il buio


non so raccontare la fiaba un tempo devo 
averla conosciuta che possa risvegliarmi
ma non viene alla mente per quanto la invochi
né l’acqua che bevo è quella buona della vita
inaridita ormai la fonte nel ventre della foresta


resto quieta in attesa che rischiari quasi
che per magia nel giorno nuovo venturo
tornino ad abitare gli angeli la casa smemorata 
a dare senso al racconto sconnesso


giorno su giorno
la carezza dell’ora
inavvertita
il cuore mi sfigura


non è il tempo che passa
sei tu che passi
da giardino a sera


attraversando 
navighi a vista
timorosa d’abisso
incerta d’infinito
tra velari di stanze
distese di papaveri sognate
araldici silenzi


e all’improvviso non è più il tuo tempo
non è più la stagione
altri volti altri quadri alle pareti
e il rintocco ovattato della sera


non vedo più le rose alla stagione
ogni stagione aveva le sue rose
sono rimaste solo canzonette
neanche l’eredità dei poeti
una tautologia mi accompagna 
il deserto della rosa


è grazia non concessa 
il profumo d’assenza 


il vento sulla pelle
non odora d’inchiostro



Da Il libro della memoria e dell’oblio, Samuele Editore, Fanna (PN) 2013

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION