Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Centro:
Poesie
Martina Campi

Nelle pause


La porta priva di
maniglia e fessure si chiude
al di là
tu
ti apri


il vento
e la carne, lo smarrimento
e la confusione


potevano essere caduti
durante la risalita come
monetine
o foglietti
scritti
da qualcun altro


Una stanza priva
di pareti
tenuta su
dalla sua pena


/spingerti/ disincollarti/
/arricciarti/ in
acrobazie /altamente/
opprimenti


perdersi in un suono di conchiglia.




Al parquet torneranno
gli alberi
loro movimento di dei
suono incompiuto
di foglie


tutte le sfogliature
/fronde durante
/fronde dopo
il mutamento
lento


roteando soli silenzi
sdraiati, sparsi
nei portapenne
/lacca di souvenir/


Si ringrazia sempre
con la commozione
in barba
in gola
ai brividi o
in un fuggevole
scambio di mani




e tu non sfuggi mai,
mai all'eternità







(da Estensioni del Tempo – Le voci della Luna 2012, prima classificata della sez. A ("Silloge Inedita") dell'edizione 2012 del Premio Giorgi)

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION