Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Nordovest:
Poesie
Massimo Morasso

(come insegna Silvano)


da Eternità e svenimento di S.


Come insegna Silvano 
lo spirito va tenuto all’inferno. E la parola
“distacco”, quell’impossibile che a lungo ho vezzeggiato
tanto da scriverci su una plaquette… Ti ricordi
di quando insieme si studiava Eckhart,
ci passavamo i giorni, sul divano,
nel nostro tempo buono dell’università. Una gioia
tangibile, esemplare, che ci costruiva:
“Aprite gli occhi, beati i poveri di spirito,
non vi lasciate sviare nel pensiero, la mosca
e l’angelo sono la stessa cosa in Dio, l’alta ossessione
che è giusto abbandonare per passare
oltre, nel distacco, 
e penetrare in sempre nuovi abissi del divino…” 
Per anni rapiti,
abbiamo proseguito quel cammino
senza sapere che la via più breve
non avrebbe mai quagliato con la mia, con la tremenda
impersonale voluttà del senso che io credo
d’essere. 
Cosa possiamo fare
ora che per stanarti dovrei dire basta
anche al canto delle sirene e appagarmi.
Ma chiama l’inferno
nonostante Silvano alla disperazione
e non al suo contrario.
Se pure il nostro viaggio in comune
prosegue lungo strade imprevedibili: “Io corro a Magnano
e leggo Isacco di Ninive, tu lascia perdere
il resto, te ne prego, rimani in casa a scrivere.” 




Da Viatico, 2010, secondo nodo de Il portavoce

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION