Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Nordovest:
Poesie
Massimo Morasso

(non lontano dal rifugio)


Non lontano dal rifugio,
ci imbattemmo in un torso di camoscio 
puntellato di mosche.
Ci avvicinammo controvento, per difenderci dal tanfo.
Con un bastone in mano, io cincischiai fra l’orbita
e la maschera, persa nel pelo.
Chissà se è morto per l’artiglio di un rapace o per inedia,
com’è probabile, pensai.
E poi pensai ad Antonio, al suo non esserci più,
e avrei voluto trasformarmi in un camoscio, scendere giù
dai Sibillini a Porto Sant’Elpidio
brucargli via i germogli del suo male e restituirlo al mondo,
a questa terra,
dove convivono mosche rapaci uomini e camosci
ciascuno dentro alla sua legge, ciascuno in caccia d’altri 


per un po’, prima di andarsene.


Da L’opera in rosso (raccolta inedita)

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION