Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Nordest:
Poesie
Pier Franco Uliana

Svolo veneziano


Il campanile era un aviario. Ad ogni
scrollo di cuspide, la salve al bronzo
dirompeva per ogni dove in stormi
di canti e gridi, per poi ricomporsi
in un silenzio spiumato. D’uccelli
così esultava l’intera laguna,
quasi occhio serenissimo sul cielo,
nell’ora per donne di labirinto,
per passeggeri di calli… Di loro
però l’altero vettore cristiano
si corrompe nel marmo, perché fragile
più dei nidi cui fa da gola e bifora.
La campana in balia dello scirocco
si spalanca in un becco senza lingua
e sotto l’ala leonina per tempo
tarpata dorme lo svolo evangelico.
Aviario non più, indice semmai
ai labbri dell’alta marea seròtina,
da che un qualche raro uccello fachiro
ardisce di tentarne, con movenze
impacciate, i chiodati cornicioni
per non precipitare nella sacca
del mare, o in mano ai turisti patetici
che per la piazza sbeccata s’affollano.

Da Ornitografie

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION