Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Centro:
Poesie
Pietro Federico

Mi annunci nostra figlia

Il vento radente alla valle
striscia sul fianco del colle
fino al crinale dove siamo
e il tuo scialle
vola da sotto nel cuore dell’abete
come un rivolo di sangue.
Ma nemmeno ti metti una mano
sulle spalle.
Sai di averlo perso eppure
mi guardi e poi lo guardi
come qualcosa che vuoi dire,
come le tue paure.
Questo basta, il tuo silenzio che si tende.
E il vento dilata l’abete,
il suo corpo buio e sempreverde
come la nostra sete.
Il tuo scialle è finito
dove tutto ci assomiglia e niente si perde.
Ora il vento è la puntualità dell’infinito.
E il tempo è polvere, ma non qui.
Ora puoi chiedermi di sì,
raccogliere
il frutto delle nostre vite.




Da Mare Aperto, in pubblicazione presso l'editore Aragno (autunno 2014)

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION