Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Centro:
Poesie
Pietro Federico

Pesca notturna

Lo sciabordio, la calma abissale,
le acque sono i muscoli di un animale
che respira e lecca la nostra chiglia.
Non esistono i crepuscoli sul mare,
la semina o la meraviglia,
il frutto delle nostre opere,
la fine, l’inizio
o i resti minuscoli, la polvere
delle parole o il silenzio
malinconico dei secoli.
Dal largo guardiamo le stelle
che incoronano le fronti buie e tristi
dei crinali e poco sotto
i locali illuminati sono sguardi
lungo i quali trasmigrano le ombre dei turisti.
Domani mattina vorrei tornare,
attraccare al pontile,
mettere piede sulla terra come un angelo,
o un semplice postino,
avere qualcosa da porgere
o da dire,
sentire nell’alba il mio destino,
senza mentire.



da Mare Aperto, in pubblicazione presso l’editore Aragno (autunno 2014)

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION