Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Nordest:
Poesie
Roberto Dedenaro

La sera penso alle tue mani

                                          a E.S.


Qualcosa stride fra denti d'asfalto
e s'incolora nei fiordalisi disordinati
sparsi sui fianchi delle pensiline
fra le erbe tra i filari dei vitigni
nel lento disfacersi dei muri a secco
        E' strana la morte quanto
sia nel paesaggio
fra gli steli e gli stami
nei gialli delle stoppie
adesso anche a Poklon (1)
o su verso il Tabor  nella strada
contornata di pietre ormai disperse
verso il divenire obliquo della lucentezza
che rende ogni cosa trasparente
e il paesaggio una necessità morale
un bene in noi, che non perderemo
almeno questo: il tuo lavorare
dentro al paesaggio l'essere parte
dar nome ai luoghi
con l'oltraggio della lingua
che è la lingua dei luoghi
a cui forse serve appartenere
piccoli luoghi impolverati
che si fanno mondo barbaro
e orizzonte dentro allo spazio delle tue mani.

Torni in questo pensare al mondo
che si fa, in cui noi siamo, contra fortuna
mentre il taglio d'ombra
cade sulla soglia bianca.


(1) Poklon Tabor, microtoponimi del comune di Monrupino

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION