Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Sud:

Valerio Grutt

Foto di Irene Bellini
Foto di Irene Bellini

Valerio Grutt è nato a Napoli nel 1983. Ha pubblicato Una città chiamata le sei di mattina (Edizioni della Meridiana, 2009), Qualcuno dica buonanotte (Alla chiara fonte editore, 2013), Andiamo (Edizioni Pulcinoelefante, 2013), e Però qualcosa chiama – Poema del Cristo velato (Edizioni Alos, 2014) in seguito interpretato da Marco D’Amore all’interno del museo Cappella Sansevero di Napoli. Alcune sue poesie sono state pubblicate nell’antologia Poeti italiani underground (Ed. Il saggiatore, 2006) e nell’ebook I 4 elementi (Subway Edizioni, 2014). È stato direttore editoriale della rivista Popcorner, direttore artistico del festival Lyrics – Autori di Canzoni e cofondatore del Centro Internazionale della Canzone d’Autore. Dirige il Centro di poesia contemporanea dell’Università di Bologna e la Piccola collana di poesia Heket.

Poesie
(un giorno tornerai a Ischia)
(quel giorno avevano chiuso agosto)
(ero nell’albero pesante)
(sono in bilico sul balcone storto)
(facevo il portiere da pulcino)
(farei l’alba)
(qualcuno dica buonanotte)
(buonanotte, il buio spesso prende alle spalle)
(questo cuore aperto)
(sto sull’orlo di un accadere)
PDF
Valerio Grutt - bibliografia
Valerio Grutt - poesie
Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION