Cerca su Griselda
Questo sito usa cookie di terze parti. Leggi la nostra Informativa cookies oppure chiudi questo avviso

Indice

Poeti del Centro:
Poesie
Umberto Piersanti

A Sonia




Iniziò con la fuga
costante tra l'Appennino
l'ostinato mito d'erbe, di chiese
ma lo rompesti presto
questo cerchio di tetti e
di colombi, l'organo prestigioso
della pieve defunta, negli spazi effimeri
d'un crepuscolo per le valli.
Un esorcismo, l'ultimo, fiaccato
ormai dal sopravvento del tempo
della paura, il limite d'ombra
l'ululato di inquieti spiriti notturni.
Nelle rocche antiche del Montefeltro
lo spettacolo tuo e dei compagni
e ritrovai la gente, la parola
dura nello scontro, il corpo gettato
nel lavoro e nella lotta.
Non so se questo debbo
solo al tuo corpo forte
e alla mente chiara
la tua voce pacata
alle tempie serrate
per le tue gambe lunghe.
E ti ringrazio per le mie ore
nuove ed il coraggio
ritrovato nella ragione.


maggio 1973
da "Il tempo differente"

Fondazione Carisbo
Alma Mater Studiorum
Dipartimento di Filologia Classica E Italianistica Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Via Zamboni 32 - 40126 Bologna - Cod.Fiscale: 80007013376 P.Iva: 01131710376 - © 2012
CREDITS: MEDIAVISION